19-01-2023
Curiosità

La storia del turibolo più grande del mondo risalente al 1554

Un metro e mezzo di altezza e un peso di 53kg. Ecco il turibolo più grande del mondo nella cattedrale di Santiago de Compostela. L'incensiere di oggi è la copia esatta di quello originale che fu sottratto da truppe francesi alla fine del XIX secolo.
Quando facciamo riferimento agli arredi sacri, il primo pensiero va ai calici, pissidi e patene, senza però dimenticarci dei turiboli. Questi incensieri altro non sono che dei leggeri vasi in metallo alti circa 20cm, utilizzati principalmente per bruciare l’incenso in onore del Signore o dei santi.

Parlando di turiboli, interessante è il caso del “Botafumeiro”, che in galiziano vorrebbe dire “spargitore di fumo”. Per chi non lo sapesse, si tratta del turibolo più grande del mondo, ad oggi visibile nella cattedrale di Santiago de Compostela. Il carattere distintivo di questo arredo sacro risiede nelle sue dimensioni. Questo, infatti, è alto un metro e mezzo e pesa oltre cinquanta chili. Il turibolo in questione venne costruito nel lontano 1554, ma venne rubato dalle truppe francesi nel 1809. Quello attuale fu realizzato nel 1851 e quando maneggiato, mediante l’uso di corde, riesce a raggiungere una velocità di 70km orari.

Per poter vedere il turibolo più grande del mondo in azione, ad oggi è possibile farlo solo durante la Messa delle 19.30 di tutti i venerdì e in determinate ricorrenze come il 6 gennaio (ricorrenza dei Re magi), 12 maggio (Ascensione di Gesù) e via discorrendo. (Il più grande turibolo al mondo, che “vola” a 70km/h)