14-06-2022
Eventi

29 giugno: giornata dedicata ai Santi Pietro e Paolo

A fine giugno la città di Roma celebra una delle ricorrenze più importanti, che è anche occasione di benedizione da parte del Papa di un importante paramento liturgico: il pallio degli arcivescovi.
Un’occasione speciale per visitare la città di Roma è sicuramente la ricorrenza che viene celebrata il 29 giugno, ovvero la giornata in cui si celebrano i santi Pietro e Paolo, entrambi patroni della città eterna. In occasione della Solennità di questi due apostoli così simili e differenti allo stesso tempo, Papa Francesco celebra la Messa a San Pietro e benedice i Palli per gli Arcivescovi Metropoliti nominati nell’ultimo anno. Il pallio è quel paramento liturgico che vuole ricordare la pecorella che il Pastore è chiamato a portare sulle proprie spalle, rammentando che questo vive soprattutto per le sue pecore.

L’evento del 29 giugno avviene in ricordo del martirio dei due apostoli (67 d. C.), durante la persecuzione dell’imperatore Nerone. Storicamente, però le date dei giorni di morte dei due discepoli non coincidono, ovvero non avvennero proprio il 29 giugno. Tuttavia, venne scelto tale giorno per la sua particolare rilevanza, in quanto legata all’antica festività romana del Quirino. Si tratterebbe della giornata dedicata ai fondatori della città eterna, Romolo e Remo, ma ad essa si associano anche i santi Pietro e Paolo che, pur non avendo ufficialmente fondato la città, vennero comunque riconosciuti nel tempo anche loro come fondatori della nuova Roma.

Come ci insegna la storia, San Pietro fu un in precedenza un semplice pescatore che divenne il primo Papa per eccellenza. San Paolo, invece, fu un colto fariseo che nel tempo venne conosciuto come l’“apostolo dei Gentili”. Questi si convertì al cristianesimo a seguito di un viaggio da Gerusalemme a Damasco, un viaggio programmato al fine di reprimere proprio i cristiani. Durante quel suo cammino, Paolo venne improvvisamente colpito dalla voce di Cristo e da una luce abbagliante che lo rese cieco per tre giorni, fino a quando non venne curato dal capo di una piccola comunità cristiana della città di Damasco. Quel particolare episodio passò alla storia come la conversione di Paolo. Fu proprio da quel momento che Paolo cominciò la sua opera di evangelizzazione Cristiana.

Ad oggi, la celebrazione di questa festa patronale comincia la sera del 28 giugno, nella Basilica di San Pietro, quando la statua dello stesso santo viene vestita per l’occasione e culmina con la benedizione dei palli, il 29 giugno. (29 giugno 2022 - Speciale San Pietro e Paolo)